NOTA! Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie.

I cookie sono piccole porzioni di dati, che il server web fornisce al dispositivo di navigazione dell’utente, lo scopo principale è il permettere ai nostri utenti l’utilizzo dei nostri servizi. Inoltre le informazioni generate dall’uso dei cookie ci permettono di rendere migliore la navigazione permettendoci di individuare come ottimizzare le nostre pagine o le nostre infrastrutture tecniche.

Il nostro sito non produce direttamente cookie di profilazione, ovvero volti a creare profili relativi all’utente e che vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete.

Il nostro sito può contenere anche link, servizi, immagini o componenti multimediali di terze parti i quali possono generare a loro volta dei cookie sui quali non possiamo avere controllo diretto.


I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie Tecnici

Queste tipologia ha come unico scopo il garantire la trasmissione della comunicazione tra l’utente e il sito sulla rete Internet e nella misura strettamente necessaria al fornire il servizio da noi offerto in completezza e nelle migliori condizioni di qualità. I cookie tecnici gestiti dal nostro sito sono suddivisi in tre principali modalità d’utilizzo:

Cookie strettamente indispensabili alla generazione dell pagine web del sito

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come a titolo d’esempio accedere ad aree dedicate ad utenti registrati, la registrazione al sito,

Il login, utilizzo di eventuale carrello di elettronico e relativo modulo di pagamento online, etc.

Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come ad esempio la semplice visualizzazione di una pagina, non possono essere fruiti.

Cookie per l’analisi e la gestione delle prestazioni del sito

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se sono stati generati messaggi di errore da pagine web.

Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite questi cookie sono aggregate e quindi anonime.

Lo scopo è quello di migliorare il funzionamento di un sito web e l’esperienza di navigazione dei visitatori.

Cookie per la gestione e l’analisi delle funzionalità

Questa tipologia di cookie consente al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente, all’interno del nostro sito per fornire funzionalità avanzate personalizzate come ad esempio: possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web dove previsto.

Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi richiesti dal visitatore come guardare un video.

Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie sono rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.

Cookie e servizi di terze parti

Sono presenti nel sito Web anche servizi e link di terze parti, ad esempio i pulsanti per Facebook, Twitter, che potenzialmente possono collocare cookie nel dispositivo elettronico in uso quando si fa clic su di essi.

Si tenga presente che l’informativa sull’uso dei cookie non riguarda i link presenti nel sito Web che indirizzano a siti Web di terzi.

Si consiglia pertanto di leggere le informative sulla privacy presenti negli altri siti Web visitati attraverso i link indicati di seguito.

Per ulteriori informazioni, leggere attentamente i seguenti paragrafi sui link a siti, o servizi testuali, immagini o componenti multimediali di terzi presenti nel sito Web.

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Le componenti di Google Analytics, inserite nel nostro sito, possono utilizzare dei "cookies" generati direttamente dai server di Google Inc e suoi partner, in qualità di editore non siamo in grado di fornire un'informativa adeguata, per tanto si consiglia di visitare il seguente link per l'informativa sull'uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio:

http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html .

Per le modalità di utilizzo dei "cookies" da parte di Gogole Analytics, si consiglia di visitare il seguente link:

http://www.google.com/intl/it/policies/technologies/cookies/ .

Google Inc. mette a disposizione un plugin per alcuni browser che impedisce il rilevamento del cookie del servizio Google Analytics, per maggiori informazioni visita il link:

https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it .

Pulsanti e widget sociali di Facebook

Il sito Web contiene pulsanti e widget per la condivisione di contenuti sul social network Facebook, 1601 South California Avenue, Palo Alto, CA 94304, U.S.A.

Queste componenti possono utilizzare dei “cookies” generati direttamente dai server di Facebook e suoi partner, in qualità di editore non siamo in grado di fornire un’informativa adeguata, per tanto si consiglia di visitare il seguente link per l’informativa sull’uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio:

http://www.facebook.com/about/privacy/ .

Pulsanti e widget sociali di Twitter

Il sito Web include funzioni per il provider Twitter, offerte da Twitter Inc., 795 Folsom St, Suite 600, San Francisco, CA 94107, U.S.A.

Queste componenti possono utilizzare dei “cookies” generati direttamente dai server di Twitter e suoi partner, in qualità di editore non siamo in grado di fornire un’informativa adeguata, per tanto si consiglia di visitare il seguente link per l’informativa sull’uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio:

http://twitter.com/privacy .

Se si è utenti del servizio twitter è possibile modificare le impostazioni di tutela dei dati direttamente dal proprio account seguendo il link:

http://twitter.com/account/settings .

Pulsante e widget sociali di Google+ (Google)

Il sito Web include funzioni per il provider Google inc, in particolare il pulsante +1 e i widget sociali di Google+, questi sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc. Queste componenti possono utilizzare dei “cookies” generati direttamente dai server di Google Inc e partner, in qualità di editore non siamo in grado di fornire un’informativa adeguata, per tanto si consiglia di visitare il seguente link per l’informativa sull’uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio:

http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/ .


Pulsante e widget sociali di YouTube

Nel sito possono essere inclusi video, pulsanti ed altri widget sociali del servizio YouTube di YouTube, LLC. Queste componenti possono utilizzare dei “cookies” generati direttamente dai server di Youtube e suoi partner, in qualità di editore non siamo in grado di fornire un’informativa adeguata, per tanto si consiglia di visitare il seguente link per l’informativa sull’uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio:

https://support.google.com/youtube/answer/2407785?hl=it .

 

Negazione del consenso: disabilitazione dei cookie

Attualmente non è possibile disabilitare in modo selettivo i nostri cookie tecnici, è possibile in compenso disattivarli completamente. Per quanto riguarda i cookie di terzi si faccia riferimento ai link forniti nei paragrafi precedenti per l’eventuale disattivazione, dove possibile, selettiva.

Nel caso si volesse negare il consenso d’installazione dei cookie generati dal nostro sito è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer o dispositivo impostando, se previsto, la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati.

Visita il sito http://aboutcookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

E’ importante ricordarti che la disabilitazione dei cookie potrebbe impedirti di usare alcune, se non tutte, funzioni o sezioni del sito.

Il Centro culturale Ferrari non sarà responsabile di danni subiti dall’utente, tra i quali perdite dati e finanziarie, causate da malfunzionamenti legati alla negazione del consenso all’utilizzo dei cookie originati dal nostro sito e/o dai siti dei partner di terze parti.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Per la gestione dei cookie ti consigliamo di far riferimento ai siti degli sviluppatori dei browser, poiché queste variano continuamente in base alla versione del software installato, in particolare:

Internet Explorer (http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies)

Firefox (http://support.mozilla.com/it-IT/kb/Cookies)

Chrome (https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=it&answer=95647&p=cpn_cookies)

Safari (http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT)

Il nostro sito utilizza cookie tecnici necessari a rendere semplice l'uso dei nostri servizi ai nostri visitatori e a collezionare informazioni con l'intenzione di rendere sempre migliore il servizio sia in termini di performance che di usabilità. Il nostro sito utilizza link e componenti di terze parti che potrebbero a loro volta generare cookie dei quali non possiamo essere responsabili. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l’informativa sulla "Cookie policy completa". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti l'uso dei cookie.

Accetto Cookie policy completa

Accettazione installazione cookie

Utilizzando il nostro sito, senza modifiche al proprio browser alle configurazioni relative alla disattivazione dei cookie, l’utente accetta che tutti i cookie, compresi quelli di terze parti, possano essere installati sul proprio dispositivo.

Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

 

2006/25 - Volontariato internazionale: andata e ritorno

 

Contenuti del Quaderno n. 25

 

Presentazione

 

Parte I

1. Quadro generale

1.1. Volontariato internazionale

1.1.1. Volontari nel mondo - Focsiv

1.2. Servizio civile volontario

1.3. Servizio volontario europeo

1.4. Espressioni diversificate del volontariato internazionale

2. Antefatto

2.1. Aprile 1999

2.2. Presentazione sintetica dei progetti

 

Parte II

3. Premessa metodologica: il volontario tra reciprocità, fiducia e libertà

3.1. Le ipotesi di partenza

3.2. La strategia di analisi

4. Il potenziale sociale del volontario

4.1. La rilevazione

4.2. Gli intervistati

4.3. Il progetto di intervento

4.4. L’esperienza del volontario

4.5. La fiducia

4.6. L’analisi dei gruppi di volontari

4.6.1. Il potenziale sociale

4.6.2. Il progetto di intervento  

4.6.3. Il volontario

 

4.6.4. Confronto tra i risultati della cluster analysis

5. Rappresentazioni e proposte per il volontariato internazionale

5.1. Nota metodologica

5.2. Gianluca Borghi

5.3. Giuseppe Deodato

5.4. Sergio Marelli

5.5. Don Vittorio Nozza

5.6. Edoardo Patriarca

5.7. Fabio Salviato

5.8. Alberto Tarozzi

6. Un possibile scenario

6.1. La rappresentazione che il volontario ha di se stesso

6.2. Il potenziale sociale del volontario internazionale

6.3. Il governo delle Ong

 

Appendice

7. Tabelle

7.1. La cluster analysis

7.1.1. Il capitale sociale

7.1.2. Il progetto

7.1.3. Il volontariato

7.1.4. Il confronto tra i gruppi

8. Questionario

9. Elenco volontari

10. Gruppo di ricerca 280

2006/25 - Volontariato internazionale: andata e ritorno
Scarica il pdf Download

Presentazione del Quaderno n.25

 

 

 

L’esperienza dei ‘Balcani’ apertisi al mondo a partire dagli anni ’90 ha coinvolto tutta la Chiesa italiana e soprattutto le Caritas diocesane che, in collaborazione con Caritas Italiana hanno messo a disposizione, in modo nuovo e massiccio, non solo il ricavato di offerte, ma anche per­sone, volontari che si sono resi disponibili a partecipare al progetto di aiuto.

La prossimità geografica, unita al grande impatto che hanno avuto sull’opinione pubblica le guerre balcaniche, in particolare quella del Kosovo, hanno reso possibile questo nuovo tipo di coinvolgimento delle Caritas diocesane, fino ad allora impegnate soprattutto in raccolta di fondi, da inviare in paesi colpiti da disastri, povertà e guerre.

L’esperienza del Kosovo ha visto nascere collaborazioni inedite tra Caritas diocesane, a livello regionale e nazionale, tra Caritas diocesane ed Ong (Organizzazioni non governative) che avevano tanta esperienza nel campo del volontariato internazionale e di cooperazione allo svi­luppo.

Per tutti è stata una novità occuparsi di una guerra in Europa, alle porte di casa, e delle sue conseguenze, giunte fino a noi.

Uno degli aspetti più interessanti è stato proprio quello di lavorare insieme tra diverse Caritas diocesane della regione Emilia Romagna, la Caritas Italiana e Reggio Terzo Mondo.

Lavorare insieme non è sempre stato facile: il fatto di non poter fare riferimento ad esperienze prece­denti ha reso più difficili alcuni passaggi ed alcune scelte; tutta una serie di aspetti pratici e di metodo sono stati sperimentati per la prima volta insieme; le difficoltà di varia natura non sono mancate ma senza dubbio i risultati sono stati incoraggianti e positivi.

L’altro aspetto di grande interesse è stato e continua ad essere il fatto di riuscire a coinvolgere ed inviare tanti giovani (più di 100) in questa avventura, con la speranza di offrire loro una opportunità, per molti versi unica, di formazione personale, con la certezza che il loro servi­zio all’estero non costituisce una perdita per il nostro territorio ma un guadagno.

La ricerca che qui presentiamo – frutto di una collaborazione col Centro Culturale Francesco Luigi Ferrari di Modena – è partita proprio da questa convinzione e credo che i risultati possano essere utili a tut­ti coloro che a vario titolo sono stati coinvolti in questo progetto, così come ad altre Caritas diocesane ed Ong che, come noi, continuano ad occuparsi di aiuti a paesi e popoli in difficoltà.

Purtroppo non possiamo mettere la parola fine a questa guerra che è stata combattuta alcuni anni fa ma che non è ancora terminata nelle sue conseguenze. Non ci sono infatti ancora le condizioni per una pa­cificazione stabile tra kosovari albanesi, serbi e rom. Le forze armate internazionali sono ancora indispensabili per mantenere la pace tra le diverse etnie e per tentare di riportare i profughi nelle loro case. Assie­me a queste riteniamo però continuino ad essere altrettanto indispen­sabili anche le ‘forze di pace’ costituite dai volontari che, anche oggi, si rendono disponibili a partire.

Un grazie particolare a tutti i volontari partiti e che stanno per parti­re; ai coordinatori dei progetti; agli operatori delle Caritas diocesane, di Reggio Terzo Mondo, di Caritas Italiana, del Centro Culturale Francesco Luigi Ferrari. È infatti grazie al lavoro di tutti che si è potuto realizzare il progetto ed è stata resa possibile la pubblicazione di questa ricerca.

 

Direttore Caritas diocesi di Carpi

Stefano Facchini

 

 

 

Conoscere ed analizzare il fenomeno del Volontariato internazionale è sicuramente utile ed importante per comprendere quali possono essere le leve su cui fare forza nel tentativo di costruire un mondo più solidale e più fraterno.

Si dice spesso che tutte le attività sono legate ad un ritorno economi­co a una continua richiesta di soddisfare le proprie esigenze particolari; questa ricerca mette al contrario in luce che esiste uno spazio di condi­visione ed esistono persone capaci di mettersi in gioco per alleviare la sofferenza di altri senza particolari tornaconti.

È importante capire le motivazioni di queste persone, il loro modo di agire e i loro ideali per poter moltiplicare gli sforzi rivolti alla co­struzione di un ‘bene sociale mondiale’ che sia veramente l’elemento cruciale per la convivenza civile e per la ‘Pace mondiale’.

I diversi progetti di emergenza (recupero abitazioni) e di sviluppo (rilancio agricoltura con l’assegnazione di una mucca gravida per fa­miglia, e costruzione di una scuola di pace, tesa all’integrazione, per i bambini) che hanno visto una forte collaborazione della Caritas – De­legazione Emilia-Romagna e Reggio Terzo Mondo – nello sforzo di al­leviare le sofferenze di un popolo, quello kossovaro che è stato colpito da una guerra improvvisa; sono un esempio di collaborazione e sinergia che dovrebbe essere sempre presente nel nostro ambiente cattolico-uni­versale.

Il legare due organismi, uno più specializzato nella raccolta fondi e nella sensibilizzazione delle diocesi; l’altro nella ricerca-formazione dei volontari nonchè gestione di progetti riguardanti la promozione umana e lo sviluppo economico e il conseguimento di risultati che si ritengono significativi e duraturi non è sempre facile ed automatico. Riteniamo di esserci riusciti, ma soprattutto di aver valorizzato la tensione ideale di tanti volontari, giovani e non più giovani che anche qui in Italia posso­no rappresentare una ‘risorsa’ importante per gli interventi di solida­rietà nel sociale che necessitano non solo di bravi tecnici-operatori, ma di persone particolarmente motivate al servizio anche gratuito verso gli altri.

Questa ricerca ci permetterà di conoscere meglio questo 'universo' di volontari in modo da ulteriormente ampliare e valorizzare questa ‘risorsa’ facendoci comprendere anche con più precisione quali sono i messaggi e gli ambienti da meglio fecondare per sempre più intervenire nella eliminazione delle diverse situazioni di ingiustizia e di bisogno.

 

 

Il Presidente di R.T.M.

Prof. Angelo Grazzi

Contattaci

Centro culturale Francesco Luigi Ferrari

Tel/Fax/Email

CODICE FISCALE