2001/16 - Osservatorio sulle Povertà. Rapporto 2001. Caritas di Modena e Carpi

 

CONTENUTI

 

Presentazione

di mons. Benito Cocchi e mons. Elio Tinti

 

Introduzione al Rapporto 2001

 

PARTE PRIMA: LETTURA DEI DATI

 

Porta Aperta a Carpi

 

Porta Aperta a Mirandola

 

Porta Aperta a Modena

 

PARTE SECONDA: STRUMENTI DI CONOSCENZA

 

Badanti e aiutanti domiciliari: la nuova forza lavoro per l'assistenza alla persona

di Luana Di Giustino e Walter Nanni

 

Appendice statistica

 

Bibliografia

Quaderno del Ferrari n. 16

Osservatorio sulle povertà

RAPPORTO 2001Caritas di Modena e Carpi

 

INTRODUZIONE

mons. Benito Cocchi

Arcivescovo Abate di Modena-Nonantola

mons. Elio Tinti

Vescovo di Carpi

 

 

Nel presentare il Rapporto 2001 sulle povertà nel territorio modenese limitatamente alle richieste che si sono presentate nei tre Centri di ascolto, come Vescovi responsabili delle due comunità diocesane di Modena e Carpi, vorremmo esprimere un ringraziamento e offrire due riflessioni.

 

Il ringraziamento è rivolto a quanti, tra operatori e volontari, nei tre Centri di ascolto 'Porta Aperta' di Modena, Carpi e Mirandola, hanno profuso in questo lavoro di raccolta e di lettura dei dati, il meglio di  in competenza, disponibilità di tempo, passione e testimonianza generosa di carità cristiana. Siamo sempre più convinti e desideriamo che la comunità ecclesiale cresca in questa consapevolezza che il lavoro dell'Osservatorio svolge un importante compito di monitoraggio e insieme anche una significativa funzione pastorale perchè tiene desta l'attenzione dei credenti e non, all' evolversi dei fenomeni sociali legati soprattutto alla povertà, all'immigrazione e al disagio. Ma il ringraziamento – doveroso- si estende non solo perquest'opera che giunge alla su settima edizione, ma anche – e diremmo soprattutto- per il quotidiano servizio di accoglienza, di consulenza e di aiuto effettivo che le Caritas di Modena e Carpi offrono a chi vive in difficoltà. Senza questa 'quotidiana carità questo strumento non giungerebbe annualmente alla luce.

 

La prima riflessione – scorrendo i dati – è che il singolo 'povero' non è più singolo ma spesso porta con  i problemi, le difficoltà della famiglia. E questo – pur creando ulteriori problemi di inserimento, di integrazione – costituisce un dato molto significativo. I ricongiungimenti familiari degli stranieri o comunque il nucleo familiare, sono un tutt'uno con la persona. I Centri di ascolto lo hanno registrato quest'anno con maggiore evidenza e questo testimonia ancora una volta della centralità della famiglia non solo in ordine al processo di integrazione degli immigrati; essa è veramente il crocevia di ogni problema sociale, umano, culturale e anche religioso. Favorire la sua stabilità, la sua serenità economica e la sua integrazione sociale significa contribuire a una società equilibrata, giusta e armoniosa.

 

La seconda riflessione è rivolta alle nostre comunità di credenti e di discepoli del Signore. I dati, la realtà, le situazioni di sofferenza e di disagio – di cui i Centri di ascolto in qualche modo si sono fatti carico anchequest'anno- riguardano tutti e tutti interpellano. Guai se pensassimo che servono solo agli operatori della Caritas e non invece siano uno stimolo per noi affinchè incarniamo con maggiore coerenza quella fede cheprofessiamo alla domenica in chiesa.

 

La nostra fede nel Risorto ci obbliga a incontrarlo, vederlo e amarlo in tutti, specialmente nel più povero e nel più piccolo, nel più bisognoso. Dalla pubblicazione del Rapporto ci attendiamo perciò che sisappia cogliere l'invito a non perdere di vista le necessità degli ultimi perchè, dice il vangelo, ' da questo vi riconosceranno: se avrete amore gli uni per gli altri e su questo saremo giudicati dal signore al termine della nostra vita'.

Il Quaderno del Ferrari n.16

Osservatorio sulle Povertà. RAPPORTO 2001. Caritas di Modena e Carpi 


può essere consultato o preso in prestito presso la Biblioteca del Centro culturale F. L. Ferrari.

Per informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2001/16 - Osservatorio sulle Povertà. Rapporto 2001. Caritas di Modena e Carpi

SEDE

Palazzo Europa - Via Emilia Ovest, 101 - 41124 Modena
Come raggiungerci

T.+39 059 334537
F.+39 059 829056
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CODICE FISCALE: 80019230368