Presentazione

La Biblioteca del Centro Ferrari si sviluppa intorno al patrimonio librario costituito nel corso degli anni a supporto delle attività del Centro e degli interessi specifici dei suoi membri. Oltre a questo nucleo originario la Biblioteca conserva, organizza e rende disponibili all'esterno i volumi provenienti da alcune consistenti donazioni di enti e di privati, come il Centro di formazione politica 'Alessandro Coppi', il lascito di Ermanno Gorrieri e il piccolo fondo, risalente agli inizi del Novecento, costituito dalla biblioteca dell'Associazione studenti medi San Giovanni Bosco, detta il Paradisino.

Attualmente le raccolte contano circa 7000 volumi e sono arricchite e aggiornate costantemente attraverso nuove acquisizioni, frutto dei suggerimenti di studiosi e collaboratori, oltre che del monitoraggio della produzione editoriale specialistica. L'attuale sviluppo della Biblioteca è pensato nell'ottica della cooperazione e del coordinamento con le altre biblioteche e istituti culturali del territorio, nel tentativo di fornire un servizio complementare realmente efficace, apportando il contributo di una tradizione di studi e ricerche consolidata.

Gli ambiti che si intendono approfondire sono dunque quelli su cui da anni si fonda l'identità del Centro Ferrari insieme ad altre tematiche di più recente interesse. In particolare si distinguono due grandi settori, che ne riflettono le principali aree di intervento: l'area storica e l'area degli studi sociali. Nello specifico, la storia italiana contemporanea è affrontata con particolare riguardo al movimento cattolico, all'associazionismo e alla cooperazione bianca, ai sindacati ed ai partiti politici d'ispirazione cristiana. La sezione di studi sociali integra e sostiene l'attività degli Osservatori, sviluppando in particolare i temi della distribuzione del reddito, della qualità della vita, dell'emarginazione sociale, del volontariato, delle politiche sociali (rivolte in particolare alla famiglia) e delle politiche di sviluppo economico e del territorio. Un terzo ambito di specializzazione che si sta incrementando di recente è quello dei mass media, della comunicazione sociale e politica e in particolare della media-education, anche in questo caso in relazione ad esigenze interne connesse al lavoro dell'Osservatorio sulla stampa locale e a progetti specifici di didattica rivolti al mondo della scuola.

La Biblioteca del Centro culturale Francesco Luigi Ferrari aderisce dall'ottobre 2004 al polo modenese del Servizio bibliotecario nazionale. Il suo catalogo è quindi accessibile in rete attraverso gli OPAC della rete bibliotecaria provinciale (OPAC Sebina) e nazionale (OPAC Sbn).

La Biblioteca aderisce inoltre dal 2006 ad ACNP - Archivio collettivo nazionale dei periodici (si veda la sezione Emeroteca).

SEDE

Palazzo Europa - Via Emilia Ovest, 101 - 41124 Modena
Come raggiungerci

T.+39 059 334537
F.+39 059 829056
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CODICE FISCALE: 80019230368