Solo io posso farlo!

Nel 2016 è uscito il volume La politica fa parte anche del nostro amore. Lettere a Lina Filbier (1918-1933), di Francesco Luigi Ferrari, a cura di Paolo Trionfini, con postfazione di Gianpietro Cavazza, edito da Fondazione FUCI - Studium.

I familiari di Francesco Luigi Ferrari hanno messo a disposizione del centro culturale a lui intitolato che ha sede a Modena una serie di lettere inedite scritte nel primo dopoguerra alla moglie Lina. Oltre alla sua importanza storica, questo carteggio consente di comprendere la personalità di Ferrari, di capire come in lui si fondano impegno politico e vita privata e di riflettere sulla forza innovatrice e sulla bellezza dell’amore come metodologia di lavoro, come chiave di lettura del mondo contemporaneo e soprattutto come stile di vita.

Il percorso Solo io posso farlo, con i convegni di presentazioni del libro a Roma e a Modena1 (e prossimamente a Trieste, Parigi e Bruxelles) e il progetto con gli studenti modenesi2, è stata l'occasione per attualizzare questi temi tra i giovani, i politici, gli amministratori.

Il nome del progetto «Solo io posso farlo» è stato scelto da una frase che Francesco Luigi Ferrari scrisse alla moglie il giorno prima di denunciare alla pubblica opinione l'orrore del fascismo3, ben sapendo le conseguenze che ciò avrebbe comportato anche sul piano personale. Una frase intensa che ha in sé sia la sofferenza di una scelta personale drammatica sia la consapevolezza di una responsabilità individuale inderogabile nei confronti del proprio Paese e della propria comunità; una responsabilità indelegabile, che chiama in causa tutti e in primo luogo coloro che, più di altri, hanno il compito di gestire la cosa pubblica, di assumere scelte che incidono sulla vita delle persone.

Ferrari, una delle figure più significative della storia italiana contemporanea, ha percorso in prima persona, in una molteplicità di impegni e di esperienze, il difficile cammino compiuto dalle idee di libertà, partecipazione e democrazia nei primi trent’anni del Novecento. In diverse situazioni ha avuto un ruolo propulsivo e innovatore, nella prassi e nell’elaborazione intellettuale, con un protagonismo mai alimentato dal desiderio di autoaffermazione e dalla tentazione del potere o basato sulla ricerca di un qualsiasi risultato immediato, ma fatto di riflessione, di passione, di impegno, di studio, di coraggio, di determinazione e di coerenza. In questo senso la sua vita e il suo pensiero sono significativi non solo in riferimento alla storia del movimento cattolico italiano, ma anche alla più generale dimensione della storia italiana ed europea.

Il potere dell’amore

Il volume continua il percorso avviato dal Centro culturale Francesco Luigi Ferrari per valorizzare e diffondere gli scritti e il pensiero di un uomo forse troppo rapidamente dimenticato. Il percorso è iniziato nel 1983 con il convegno nazionale di studi "Francesco Luigi Ferrari a cinquant'anni dalla morte (Modena, 27-28 maggio 1983)" e con la pubblicazione delle Opere di Francesco Luigi Ferrari in una collana di otto volumi, usciti successivamente fino al 1999. È continuato in occasione del 75° anniversario della morte con il progetto "Il potere dell'amore". Incontri, pubblicazioni e ricerche dal 2008 al 2011 hanno voluto valorizzare la passione agapica per l’uomo che si coglie nello stile di vita di Ferrari e che ne ha caratterizzato sia la dimensione pubblica che la dimensione più personale e intima.

Articoli collegati:

 

....................................................................................................................................
1. I convegni si sono svolti a Roma il 16 novembre 2017 e a Modena il 6 dicembre 2017.
2. Liceo artistico "A. Venturi" di Modena, anno scolastico 2016/17: gli studenti interpretano tramite pittura, scultura e teatro le lettere di Francesco Luigi Ferrari alla moglie Lina. Una mostra con le opere viene realizzata nel gennaio 2018.
3. «Questi dovrei essere io», lettera da Roma dell'11 luglio 1923.

 

SEDE

Palazzo Europa - Via Emilia Ovest, 101 - 41124 Modena
Come raggiungerci

T.+39 059 334537
F.+39 059 829056
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CODICE FISCALE: 80019230368